logo bn ultimo

  

Il settore non si ferma nel Vulture, si estende in altre aree come il Materano e Val D’agri

Sono cinque i vini lucani che hanno ottenuto il riconoscimento “Tre bicchieri 2022” dalla guida del Gambero Rosso. Un premio alla qualità e alle capacità imprenditoriali del territorio ricevuto nella 35esima edizione della “Guida Vini d’Italia”. I degustatori ha assaggiato ben oltre 47 mila campioni per poter poi di cui 1.982 arrivati in finale ben 476 vini segnalati con i tre bicchieri nel 2022. I vini lucani premiati sono : Aglianico del Vulture Calice 2019 – Donato D’Angelo di Filomena Ruppi; Aglianico del Vulture Il Repertorio 2019 – Cantine del Notaio; Aglianico del Vulture Nocte 2017 – Terra dei Re; Aglianico del Vulture Re Manfredi 2018 – Re Manfredi – Cantina Terre degli Svevi; Aglianico del Vulture Titolo 2019 – Elena Fucci. “Un riconoscimento rilevante che gratifica un lavoro contraddistinto da dedizione, caparbietà e capacità imprenditoriale – ha sottolineato il vicepresidente e assessore alle Politiche Agricole, alimentari e forestali Francesco Fanelli – premiando aziende di eccellenza localizzate tutte nell’area del Vulture, a conferma della qualità e della importanza assunta a livello internazionale dall’Aglianico espressione di quel territorio”.

 

Nelle pagine del Gambero Rosso 2022,nella pagina “I migliori vini della Basilicata 2022” viene annotato: “se dovessimo stilare una classifica dei territori con maggior margine di crescita mediatica e commerciale d’Italia, probabilmente la Basilicata finirebbe sul podio. Bagnata da due mari, con terre vulcaniche e fertili pianure, con territori costieri vocati e vigne d’alta quota poche altre regioni del Bel Paese hanno il suo potenziale. Tutto questo per dire che la Basilicata va avanti, ma non speditamente come potrebbe. Ha vitigni autoctoni di pregio, basti citare l’aglianico, vigne bellissime e vignaioli appassionati, e tanti”. Ma il settore non si ferma nel Vulture, si estende anche in altre aree, come il Materano e Val D’agri.

 

Oreste Roberto Lanza