logo bn ultimo

  

Tra bellezza e suggestione il libro della memoria antica dell’accoglienza e condivisione

“La cultura del cibo è vita, sviluppo, memoria antica, ma anche accoglienza e condivisione come si tramanda nei racconti, ballate e tradizioni popolari”. Sono le parole della professoressa lauriota, Celeste Pansardi, annotate nel suo impegno letterario “Il giardino segreto delle erbe – piccoli affreschi di cucina lucana e molto altro”, Dibuono edizione. Il lavoro è un sunto della sua esplorazione gastronomica ben legata con la storia antropologica dei luoghi descritti tra la Basilicata e la Calabria. Storia, tradizioni, costumanze e cibo; meglio dal cibo, come arte del cucinare, per arrivare alla storia. Un viaggio lungo ed intenso, emozionante, vivo ma ricco di passione tra la storia della cucina dei borghi lucani e in parte calabresi, quelli che rispecchiano le origini dell’autrice: Lauria, Nemoli, Maratea e Cosenza.

 

Il libro verrà presentato domenica prossima, 28 novembre, a Missanello, in provincia di Potenza, il cui centro storico risale al 1100. Con il patrocinio del comune di Missanello, con la collaborazione dell’associazione Amici del Teatro, l’associazione culturale Nemus Olim Palazzo Filizzola, Media Partner Basilicatanotizie.net, l’appuntamento si svolgerà presso il convento S. M. delle Grazie alla presenza delle istituzioni locali e regionali. Dopo il saluto del Sindaco di Missanello Filippo Sinisgalli, l’incontro vedrà inizialmente l’intervento dell’assessore regionale alle attività produttive Francesco Cupparo e del presidente dell’associazioni dei Lucani a Roma, Filippo Martino a cui farà seguito delle letture drammatizzate a cura di Maria Pia Papaleo, attrice. Il giornalista di Basilicata Notizie.net, Oreste Roberto Lanza, moderatore dell’incontro, dialogherà con la professoressa Celeste Pansardi, autrice del libro. Le conclusioni sono state affidate al Presidente del Consiglio regionale, Carmine Cicala.