logo bn ultimo

  

A Bernalda un'importante occasione di confronto e studio nell’ambito del progetto Su.Pr.Eme. ITALIA

Pianificare politiche di concreta inclusione socio-lavorativa dei migranti mettendo in rete le competenze acquisite dall'esperienza di chi opera nel settore: sarà questo l'obiettivo dell'iniziativa prevista a Bernalda (Mt) presso l'azienda Masseria Cardillo, martedi 10 maggio alle ore 9.00. L'appuntamento è promosso nell'ambito del progetto Su.Pr.Eme. ITALIA (Sud Protagonista nel superamento delle Emergenze in ambito di grave sfruttamento e di gravi marginalità degli stranieri regolarmente presenti nelle cinque regioni meno sviluppate) finanziato con fondi AMIF- Emergency Funds della Commissione Europea - DG Migration and Home Affairs. L'obiettivo è quello di ampliare la comprensione e la capacità di costruzione di una programmazione basata su una visione strategica del fenomeno dell'immigrazione in Basilicata, per acquisire strumenti individuali e di gruppo utili per favorire scambi di pratiche, approcci e metodi di lavoro da estendere in contesti differenti da quello di partenza.

 

Un fenomeno, quello dell'immigrazione in Basilicata, che non deve essere affrontato solo in chiave emergenziale ma avendo ben presente di quanto la presenza dei cittadini stranieri che vivono e lavorano nel territorio lucano sia strutturale ed eterogenea per provenienza e per settori occupazionali di riferimento. Per questo il confronto e lo scambio di esperienze da mettere in rete tra istituzioni e realtà del Terzo Settore, che si concretizzerà anche con la costituzione di gruppi tematici, è condizione indispensabile per creare politiche di inserimento e integrazione. In questo contesto è fondamentale l'azione dei Poli Sociali, veri e propri luoghi di prossimità dove poter trovare ascolto e accompagnamento per favorire una concreta inclusione sociale e lavorativa. A tal proposito, nel corso della mattinata, è prevista una tavola rotonda moderata da Maurizio Zammarato, esperto in politiche sociali, dedicata proprio al ruolo strategico dei Poli Sociali nelle 5 regioni (Puglia, Campania, Calabria, Sicilia e Basilicata) che fanno capo al progetto Su.Pre.Me. Italia.

 

Dopo i saluti istituzionali di Giovanni Di Bello, Dirigente Ufficio Speciale della Presidenza – Regione Basilicata e Gianpietro Losapio, Direttore Generale Consorzio Nova Onlus (partner di supporto), l'introduzione sarà affidata a Giovanni Casaletto, Project manager Consorzio Nova, Francesco Di Ginosa, Direttore Generale Arlab. Seguiranno gli interventi di Michele Cimmino, Responsabile UOD per la Regione Campania, Vito Samà, Responsabile ufficio Immigrazione Dipartimento Lavoro e Welfare della Regione Calabria, Angelo Silvestri, Anpal Servizi Puglia – Basilicata, Filomena Vitale, ETT Basilicata e Lea Battistoni, Esperta in politiche sociali.