logo bn ultimo

 

Si parlerà di proposte ed iniziative per la sostenibilità dei bacini fluviali

“Donne e Acqua, un legame senza tempo”, giornata di approfondimento sulla risorsa idrica e sull’evoluzione storica del bene più prezioso per ogni essere vivente. Un rapporto con l’acqua dove le donne nel passato hanno caratterizzato e dato identità a interi tratti di fiume; donne che con il loro lavoro hanno tratto innumerevoli e che oggi ricoprono ruoli importanti e di responsabilità nell’agricoltura e nella gestione della risorsa. Il convegno, programmato, con la collaborazione del FLAG Coast to Coast, per venerdì 1 luglio, nel borgo di Valsinni, in provincia di Matera, è legato alla campagna “ le donne dell’acqua” promosso dal Tavolo Nazionale dei contratti di Fiume (un protocollo giuridico per la rigenerazione ambientale del bacino idrografico di un corso d'acqua con regole precise per la ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione di un bacino fluviale), nato nel 2007, con l'obiettivo di creare una community in grado di scambiare esperienze e promuovere i Contratti di Fiume in Italia con proposte ed iniziative per una gestione partecipata e sostenibile dei bacini fluviali in tutte le regioni italiane. Un esperienza nuova e singolare per questo progetto dove Ministeri, Autorità di bacino, Regioni, Comuni, Università, Associazioni, ma anche singole comunità locali, professionisti, imprenditori e cittadini hanno deciso di collaborare a pieno titolo.

 

Dopo la sessione introduttiva, il programma prevede tre momenti di discussione. Il primo alle ore 10:00 con le relazioni tecniche dedicate ai paesaggi d’acqua e rurali ed ai Contratti di Fiume; nel secondo alle ore 11:00 sarà dato spazio alle esperienze di impresa e di educazione ambientale con Fruithydrosinni, l’Oasi WWF Bosco Pantano, la Tenuta Fortunato e l’Egrib; “BasilicataBlu” è poi il titolo della tavola rotonda delle ore 12:00 nella quale si parlerà dei rischi e delle opportunità connesse alla risorsa idrica, con la partecipazione di Vera Corbelli, Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, delle direzioni dei Dipartimenti della Regione Basilicata e le sindache di Lagonegro e Fardella in rappresentanza dei due bacini idrografici del Noce e del Sinni. Per il Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume sarà presente il coordinatore nazionale, Massimo Bastiani che si intratterrà sull’impegno del Nobel Rita Levi Montalcini per valorizzare il ruolo delle donne africane nel fornire e gestire l’acqua di interi villaggi. Ad intervenire l’Assessore all’agricoltura, Francesco Cupparo, cui saranno affidate le conclusioni. Appuntamento importante per fare il punto sugli sviluppi delle politiche di genere nel settore dell’acqua, raccogliendo le sfide significative di Agenda 2030, come suggerito da Fao e Unesco sul tema “acqua e politiche di genere”. Inizio alle ore 9,30.

Oreste Roberto Lanza