"Dopo lo stop per la pandemia, torniamo a organizzare la festa come fatto storicamente"

Tre giorni per celebrare il Santo Patrono della Basilicata. È tanta l’attesa in vista del 2 settembre, giornata da sempre dedicata a San Gerardo Maiella, protettore delle mamme gestanti e dei bambini. Una data che ha un grande valore per i muresi e che come di consueto sarà anticipata dall’appuntamento della vigilia dedicato alla benedizione delle mamme e dei bambini e da quello del 31 agosto, con una serata musicale che darà ufficialmente il via alle celebrazioni. La tre giorni si aprirà il 31 agosto con l’esibizione in Piazza Don Minzoni del musicista Mario Conte e un tributo a Napoli e Massimo Ranieri. L’1 settembre invece, dopo la speciale benedizione a mamme e bambini, una serata di cabaret con i Ditelo Voi, trio comico conosciuto al pubblico per la partecipazione a Made in Sud, in onda sui canali Rai. E poi l’appuntamento del 2 settembre, giorno della festa patronale: Muro Lucano, città natia del Santo, si sveglia sulle note della banda musicale di Materdomini che gira per le vie della città, aprendo di fatto la festa. Nel pomeriggio, alle ore 18.00, la solenne processione, sentitissima da queste parti. Al termine, la Santa Messa in Cattedrale e l’appuntamento musicale in Piazza Don Minzoni con Dodi Battaglia, ex stella dei Pooh.

San Gerardo Maiella gode di grande devozione non solo a Muro Lucano. In tutto il mondo sono tante le chiese e i luoghi di culto dedicati al protettore delle gestanti e dei bambini. Il 21 aprile 1994, Gerardo fu dichiarato “Santo Patrono della Basilicata” da Papa Giovanni Paolo II attraverso un apposito decreto pontificio. Per chi si recherà a Muro Lucano, ci sarà la possibilità di ammirare da vicino i luoghi del Santo, grazie alle visite guidate organizzate da Infomur – Sportello turistico. Le guide accompagneranno i visitatori alla scoperta della casa natale di San Gerardo, della Bottega Pannuto e della Cattedrale. Sarà possibile prenotare la visita direttamente sul sito Infomur, accedendo alla sezione contatti. “Stiamo lavorando incessantemente per celebrare al meglio il Patrono della Basilicata – commenta Gennaro Napodano, presidente dell’Associazione San Gerardo Maiella.

Dopo lo stop per la pandemia, torniamo a organizzare la festa come fatto storicamente. A Muro Lucano c’è grande devozione e partecipazione e questo ci rende orgogliosi”. “La nostra è una comunità viva e partecipe e vorrei che tanti miei colleghi Sindaci siano presenti per toccarlo con mano – commenta Giovanni Setaro, primo cittadino di Muro Lucano -. Consegneremo loro uno speciale anello che vuole essere un simbolo di unità del meraviglioso popolo lucano. Attendiamo la presenza di tante istituzioni, tra cui il presidente Bardi, che ringrazio per l’attenzione che ha avuto e che avrà per la festa regionale di San Gerardo Maiella. Insieme abbiamo il dovere di celebrare con partecipazione e fierezza il Santo Patrono della Basilicata”.