Oltre 70 sindaci presenti, il comune di Baragiano ha offerta una lampada votiva

Oltre 10.000 le presenze fatte registrare a Muro Lucano, per la Festa Regionale di San Gerardo Maiella, copatrono della Regione Basilicata insieme alla Madonna di Viggiano. Questo il dato numerico per una degli appuntamenti religiosi più importanti per la terra di Lucania. Un tripudio di fasce tricolori con la presenza di circa 70 Sindaci, presenti per onorare il Santo in rappresentanza delle loro comunità, ha reso l’edizione 2022 storica. Una presenza istituzionale regionale forte e rilevante quella presente a Muro Lucano per la processione per San Gerardo di Maiella, che ha visto, insieme al sindaco Giovanni Setaro, il Presidente della Regione Basilicata, il Presidente della Provincia di Potenza e di Matera, assessori e consiglieri regionali, consiglieri provinciali, parlamentari lucani, autorità militari.

 

Grande soddisfazione del sindaco Giovanni Setaro per la riuscita dell’appuntamento storico –religioso: “è sempre un’emozione per la mia persona rappresentare l'intero popolo Murese, una comunità che sempre più cerca il dialogo attraverso il confronto con l'altro, una comunità capace di condividere regole e buon senso e che sempre di più impara a costruire giorno per giorno un vivere più accogliente e solidale. L’occasione è anche gradita per ringraziare i tanti volontari, portatori del Santo, tutti coloro che nel loro piccolo hanno contribuito al successo della manifestazione, alla Pro Loco, al CIF e alle ragazze che hanno indossato il costume tipico Murese. Prezioso ed impeccabile il lavoro svolto dal Comandante della Polizia Locale in sinergia con l’Arma dei Carabinieri e della Protezione Civile che hanno reso l’organizzazione sicura ed impeccabile”.

 

Evento che ha visto realizzare l’iniziativa che in futuro si pensa di istituzionalizzare, legata alla riscoperta della figura di San Gerardo Maiella, patrono della Basilicata quale Strumento di unità del popolo lucano, dell’offerta ai tutti i sindaci presenti dell’anello di San Gerardo a testimonianza dell’unione del popolo Lucano secondo i suoi insegnamenti e fulgidi e come segno di unità di tutte le comunità di Basilicata in un comune cammino di pace e progresso. Alla circostanza si è sommata quella del comune di Baragiano che, attraverso il proprio sindaco Giuseppe Galizia e un nutrito gruppo di cittadini della comunità, hanno donare a San Gerardo Maiella la lampada votiva che è stata accesa presso la Cattedrale. Un evento importante con un preciso obiettivo sottolinea Giovanni Setaro: “quello di riportare al centro della Basilicata San Gerardo Maiella patrono della nostra Regione”.

 

Oreste Roberto Lanza