Attesa per il grande evento dell’estate Castelluccese in piazza Orto dei Melsi alle 21.30 di sabato 2 Agosto: approdano a Castelluccio Inferiore, gli Afterhours con il tour “Hai paura del buio?”. L’evento, organizzato all’interno del programma “Squarci a Castelluccio” del comune di Castelluccio Inferiore e curato dall'associazione BasilicArte in collaborazione con la locale Pro Loco e l’associazione “Ricomincio da Tre”, si svolgerà anche in caso di pioggia. I biglietti si potranno acquistare fino a venerdì 1 nel circuito Ticketone e la sera del concerto dalle ore 19.00 all’ingresso. Una serata di celebrazione della carriera di un gruppo che ha profondamente segnato la storia del rock indipendente italiano. A distanza di quasi vent’anni, gli Afterhours hanno rielaborato le tracce di quell’indimenticabile disco uscito nel ’97. Ad aprire il concerto i lucani Effetti Collaterali attivi nel campo rock da oltre 12 anni, con circa 500 live e un disco alle spalle, tra le più conosciute e rappresentative del rock indipendente in tutto il Centro Sud e prossimi all’uscita del nuovo album realizzato con la collaborazione di Joe Lally, bassista dei FUGAZI mitica band di Washington DC. Saliranno sul palco anche i Madbox, gruppo grunge/rock formatosi a Milano nel 2011. Un trio lucano/sardo che, dopo numerosi live ha pubblicato il primo album "Perfect Things" nell'ottobre 2013. Nelle setlist degli ultimi live hanno fatto la loro comparsa nuovi brani che dovrebbero andare a far parte del loro secondo album, che verrà pubblicato entro il prossimo anno. Ma “Squarci” non è solo musica, ma anche arte. Nei giorni 1, 2 e 3 agosto, per il secondo anno, verranno realizzati tre murales che andranno a rendere unici i vicoli di Castelluccio Inferiore. Sono stati scelti tre temi diversi per dare ad ogni rione una tematica specifica e coinvolgere e appassionare diverse fasce di età abbracciando un largo spettro di interessi e forme artistiche. La “Musica” radice comune dell’essere umano, “Libri e Fantasia” elementi imprescindibili dell’essere soggetto civile e pensante  e,  infine, “Squarci” per lasciare un ricordo indelebile della rassegna e della sua volontà di squarciare appunto il mondo tangibile. Sono stati selezionati tre giovani artisti lucani nella volontà di pubblicizzare le maestranze di una terra che ha insite nelle sue radici il gusto del bello e dell’arte. Francesco Gruosso, classe 1985, autodidatta, la sua creatività, unita ad un tripudio di forme e colori porta alla nascita di un luogo magico negli occhi di chi guarda, lasciando grande spazio all’immaginazione raccogliendo ampi apprezzamenti del pubblico di ogni fascia di età. Mariagrazia Gioia, prima e unica donna per il momento a prendere parte alla realizzazione dei Murales, insegnante di scuola primaria e con la passione del disegno a carboncino o a matita trovando grande ispirazione nelle donne e nei bambini. Claudio Di Lascio, giovanissimo pittore classe 1989, laureato in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. La sua pittura è profondamente sentimentale. Ama il ritratto, quasi sempre presente nelle sue opere. Durante la rassegna verrà allestita anche una mostra/mercato e intrattenimento per i più piccoli nel centro storico. Rinnovando l’invito ad unirvi a noi e nel riporre nei giovani la speranza che, come sosteneva il principe Miškin ne “L’idiota” di Dostoevski, “La  bellezza salverà  - speriamo davvero aggiungiamo noi - il mondo”.