La cittadinanza onoraria avverrà giovedì 24 giugno presso il Centro sociale di Villa d’Agri

É fissata per giovedì 24 giugno, alle ore 18:30, presso il Centro sociale di Villa d’Agri la proclamazione a Cittadino onorario del dottor Vincenzo Capuano, cardiologo e scrittore campano. La delibera, dell’11 marzo scorso, è del consiglio comunale con cui tutti gli amministratori della cittadina lucana hanno deciso all’unanimità per il conferimento della cittadinanza onoraria per aver reso testimonianza storica, attraverso il suo volume “Zero non esiste…Ritorno in Val d’Agri”, degli anni della rinascita sociale e civile di Marsicovetere e dei comuni dell’Alta Val d’Agri. Un puntuale e meticoloso racconto dei fatti legati alla fondazione del Consorzio di Bonifica avvenuta negli anni Cinquanta e della sua illuminante gestione, da parte di uomini di grande spessore e dotati di un’intuitiva lungimiranza, tra questi il padre di Vincenzo.Eduardo Capuano fu infatti uno dei primi direttori dell’ente consortile, che impiegò tutte le sue risorse intellettive per portare avanti una programmazione infrastrutturale e cavalcare il vento del cambiamento che anelava tra gli agricoltori ed i contadini, fiaccati dagli anni della guerra e dalla povertà di quel tempo. Presenti all’iniziativa il sindaco del Comune di Marsicovetere Marco Zipparri, il presidente del Rotary Club Val d’Agri Angelo Petrocelli, i sindaci dell’Alta Val d’Agri, che interverranno in un confronto con l’autore Vincenzo Capuano. La professoressa Rosa Maria Viola modererà l’incontro, consegnerà il riconoscimento ufficiale l’assessore alla Cultura del Comune di Marsicovetere Gina Ielpo.

 

Oreste Roberto Lanza