Un lavoro che ritrae attraverso numerose fotografie e testi i luoghi simbolo del territorio sinnico 

Sullo sfondo della splendida cornice della Chiesa di San Francesco, nell’omonima piazza, il giorno 12 agosto 2021, è stato presentato il libro di Prospero Lista, edito da Porfidio Editore, "Piazze e slarghi di Senise e dintorni". L'evento patrocinato dal Comune di Senise, è stato moderato dal giornalista Nicola Melfi, che ha rivolto all'autore domande sui contenuti della pubblicazione e su alcuni aspetti tecnici. Nel corso della serata sono intervenuti l'assessore ai Lavori pubblici del comune di Senise Giulia Latronico e la consigliera, con delega alle Attività culturali, Teodora Cicchelli, in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale di Senise, l'Editore Walter Porfidio e il professore Filippo Gazzaneo.

Nei vari interventi che si sono susseguiti, alla presenza di un pubblico motivato, la consigliera Teodora Cicchelli ha portato i saluti del Sindaco Giuseppe Castronuovo e dell'Amministrazione Comunale di Senise. Ha espresso plauso all'autore per il lavoro svolto, che offre uno spaccato significativo degli spazi pubblici, non solo di Senise, ma anche dei paesi circostanti. Il professore Filippo Gazzaneo, dopo alcune considerazioni sulla centralità delle piazze, ha focalizzato l'attenzione sulle illustrazioni e descrizioni fatte dall'autore, mettendo in risalto il nesso evidente con l'intento documentaristico delle "statistiche murattiane".

 

Il neo geometra Vincenzo Bruno ha espresso alcune considerazioni sull'evoluzione che le piazze hanno avuto nel corso del tempo, riguardo alla funzione svolta e al loro utilizzo. La serata si è conclusa con l'auspicio che altri lavori, sulla scia di quello proposto dall'autore, possano contribuire ad arricchire le conoscenze del nostro territorio. Ringraziamenti al Sindaco, a Teodora Cicchelli e al Comune di Senise che hanno permesso e patrocinato l’evento, all’Editore Porfidio, a Nicola Melfi, che ha condotto con maestria, alla Protezione Civile Gruppo Lucano sede di Senise, ai relatori, che hanno apportato un contributo notevole, al professore Vincenzo Roseti, che ha curato la diretta sui social network e al pubblico presente.