Problemi di vicinato che si trascinavano da 15 anni che ha scaturito uno scontro a fuoco

Il fatto di sangue si è consumato alle 8.30 al culmine di un diverbio innescato da problemi di vicinato che si trascinavano da 15 anni. A far precipitare le cose sarebbe stato l'ultimo battibecco questa mattina per un tubo dell'acqua. Ne è seguito un vero e proprio scontro a fuoco, con i due che si sono affrontati armi in pugno utilizzando una pistola e un fucile.

Un uomo, Giuseppe Ramundo, di 47 anni, promotore finanziario, è morto, e un altro uomo suo omonimo Geppino Ramundo, di 62 (in un primo momento si era pensato che fossero fratelli) è rimasto ferito in una sparatoria avvenuta stamani a Fuscaldo, in provincia di Cosenza, in una zona di campagna chiamata Cariglio. Il ferito è stato portato nell'ospedale di Paola. Le indagini sono condotte dai carabinieri del reparto operativo di Cosenza e della Compagnia di Paola e coordinate dalla Procura di Paola.

fonte: lacnews24.it