logo bn ultimo

 

Le telecamere controllavano i dipendenti in una fabbrica di divani a Bari

Il titolare di una fabbrica di divani alla periferia nord di Bari e un presunto caporale, tutti e due cinesi, sono stati denunciati per aver sfruttato otto africani (quattro dei quali regolarmente assunti) facendoli lavorare otto ore al giorno in cambio di una paga oraria di 2,20 euro anziché 9,00 euro previsti dal contratto nazionale. Durante il controllo i militari della task force anticaporalato hanno accertato che nel capannone lavoravano almeno 21 operai fra uomini e donne, tutti cinesi fatta eccezione per gli otto africani. 

 Questi ultimi che erano stati reclutati da un loro collega che si comportava come un caporale. Gli africani vivevano in un alloggio fatiscente: un seminterrato senza finestre e bagno. I due cinesi sono stati denunciati per sfruttamento del lavoro ed intermediazione illecita e per violazioni della normativa sul lavoro, compreso il controllo con telecamere della produttività dei lavoratori. Sono state elevate sanzioni per 56.000 euro ed è stata sospesa l'attività produttiva.

POLITICAPIU' LETTIULTIMI ARTICOLI

Image Gli auguri di Bardi al neo presidente Anci Andrea Bernardo
Venerdì, 23 Luglio 2021
  "Sono certo che saprà guidare con serietà e autorevolezza l'associazione dei comuni" Read More...
Image Salute: per la Basilicata 25 milioni per la ricerca e l'ambiente
Venerdì, 23 Luglio 2021
  Si tratta di fondi relativi agli accordi di compensazione con le compagnie petrolifere Read More...
Image Andrea Bernardo eletto presidente Anci Basilicata. Le congratulazioni del Presidente Marrese
Venerdì, 23 Luglio 2021
   “Dare continuità al lavoro istituzionale svolto in questi anni in piena sintonia tra Upi e Anci” Read More...
Image Procedono speditamente i lavori sulla Tito-Brienza
Giovedì, 22 Luglio 2021
    L’assessore regionale Merra ha effettuato oggi un sopralluogo sul cantiere Read More...
Image Scuola di restauro materana: corso di studi qualificato e riconosciuto a livello internazionale
Giovedì, 22 Luglio 2021
  “Ha guadagnato in questo primo quinquennio importanti riconoscimenti anche a livello internazionale” Read More...

sponsor

Sponsor