logo bn ultimo

 

Tanti si chiedono fino a che punto ha influito l’endorsment via Twitter di Fedez

I Maneskin riportano l'Eurovision in Italia dopo 31 anni: sono i terzi artisti italiani a vincere la competizione europea dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990. Dopo aver vinto il Festival di Sanremo il gruppo rock italiano trionfa anche all'Eurovision Song Contest 2021 con "Zitti e buoni". Una vittoria schiacciante ottenuta grazie al televoto, che ha ribaltato la classifica delle giuria di qualità, che inizialmente vedeva in testa la Svizzera seguita dalla Francia e solo al quinto posto il gruppo italiano. Tanti si chiedono fino a che punto ha influito l’endorsment via Twitter di Fedez che poco prima dell’esibizione della band romana ha scritto: «Tranki raga, appena finisce di allattare scateno la Chiarona nazionale! Tipo Charizard Fuoco #Escita 2021» ma un dato è certo: il televoto ha ribaltato tutto. I Maneskin sono stati in assoluto i più votati (318 punti, unici a superare quota trecento) e alla fine hanno respinto l'ultimo assalto dello svizzero Gjon's Tears. Per il quartetto il trionfo completo considerando che prima della serata aveva già ricevuto il premio per il miglior testo. Damiano, Victoria, Ethan e Thomas sono riusciti nell’impresa che aveva visto fallire nel 2017 Francesco Gabbani che nel 2017 portava la potentissima Occidentali’s Karma e due anni dopo pure Mahmood che nel 2019 sembrò trionfare con Soldi ma che arrivò comunque secondo, battuto sul filo di lana dall’olandese Duncan Laurence con una mediocre Arcade. Quello andato in scena all'Ahoy Arena di Rotterdam è stato il classico spettacolo dell'Eurovision, con grande spiegamento di mezzi scenografici a grandissimo effetto anche se alla fine i primi tre classificati sono tra i pochi che hanno puntato tutto sulla musica con pochi aiuti scenografici di contorno. Ora l'organizzazione della prossima edizione #ESC2022 spetterà all'Italia. Il direttore di Raiuno Stefano Coletta ha fatto intendere che Torino sarà confermata come città ospitante. «C’è una leggenda metropolitana che racconta di una Rai contraria alla vittoria all’Eurovision Song Contest in quanto troppo costoso per le nostre casse - aveva detto Fasulo - Non solo smentisco, ma ne saremmo felici e facciamo un tifo pazzesco per la vittoria dei Måneskin».

 

Silvia Silvestri

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor