logo bn ultimo

 

Il sindaco: "Hanno imbrattato un luogo rappresentazione da sempre del dolore e della sofferenza" 

"Governo nazista" ed ancora "i vaccini uccidono" e "medici con scudo penale, uguale patente per omicidio colposo". Sono le scritte no vax comparse nei giorni scorsi sui muri perimetrali del cimitero di San Giovanni Rotondo in provincia di Foggia. In basso alle scritte anche una sorta di firma "vivi". Dal comune foggiano hanno fatto sapere che "si sta già provvedendo alla rimozione delle scritte". "Hanno imbrattato un luogo rappresentazione da sempre del dolore e della sofferenza anche dei nostri concittadini morti per Covid - ha commentato il primo cittadino Michele Crisetti - questo gesto è un'offesa anche per tutti gli operatori sanitari e per la memoria di San Giovanni Rotondo".

 

Intanto procede spedita la campagna vaccinale a San Giovanni Rotondo: "siamo già a quota 20 mila persone, su una popolazione complessiva di 27mila abitanti che hanno ricevuto la seconda dose - afferma Crisetti - adesso stiamo partendo anche con le terze dosi di vaccino anticovid". Un episodio analogo si era già verificato a San Nicandro Garganico, sempre in provincia di Foggia lo scorso 27 ottobre. Anche in quella circostanza comparirono scritte no vax sui muri del cimitero.