logo bn ultimo

 

Arrestato un cittadino di origine slovena residente da anni in Romagna

Nel riminese a Misano Adriatico un uomo di 50 anni, Nicola Donadio originario di Senise, è stato ucciso con un attrezzo da palestra, pare un bilanciere da pesistica. L’omicidio è avvenuto in una roulotte in cui l'uomo viveva, all'interno di un’area destinata a persone in difficoltà. Lavorava con la ditta Hera, ed era rientrato all'alba dal turno di lavoro.

I Carabinieri di Riccione hanno subito portato in caserma un uomo di 54 anni, Zegarac Edi un cittadino italiano di origine slovena residente da anni in Romagna sistemato anche lui nell’area di roulotte, ex operaio ora disoccupato. Dopo essere stato interrogato dai militari ha ammesso tutto ed è stato arrestato. “L’ho atteso fuori dalla sua roulotte perchè sapevo che sarebbe tornato all’alba dal lavoro e l’ho colpito”. Come lasciato intendere dalle parole del killer i due avevano avuto diversi screzi in passato: Donadio aveva querelato il suo assassino per lesioni e danneggiamento aggravato e i due, che da tempo si ignoravano, si sarebbero presto incontrati in Tribunale.