Rafforzeremo gli ambulatori, che al momento forniscono un ottimo servizio

E’ un ospedale vivo e pieno di contenuti quello di Chiaromonte. Sono queste le prime parole dell’Assessore regionale alla Salute e Politiche sociali Rocco Leone, che stamani si è recato in visita al "San Giovanni Battista”. Con lui l’Assessore regionale alle Attività produttive Francesco Cupparo, la sindaca Valentina Viola e il vice sindaco di Francavilla in Sinni Romano Cupparo, che insieme ai componenti del comitato “La Nostra Voce” ha avuto modo di confrontarsi con medici, infermieri e pazienti. «Pur consapevoli della limitatezza delle risorse economiche, intendiamo profondere ogni sforzo possibile – ha detto l’assessore Leone – per valorizzare le strutture sanitarie dislocate sul territorio al fine di assicurare assistenza e cure ai pazienti. La struttura di Chiaromonte è una risorsa importante per questo territorio, con dei servizi che possono essere anche un'opportunità economica, visto che attorno ci sono diverse figure professionali. Il centro degli alcolisti è un reparto importante, con utenti che arrivano un pò da tutto il centro-sud. Poi la questione della dialisi, dove c'è un solo medico e va fatto subito un bando per portare altro personale, altrimenti si rischia la chiusura con il trasferimento dei pazienti che dovrebbero recarsi a Policoro o a Tinchi con conseguente disagio. Rafforzeremo gli ambulatori, che al momento forniscono un ottimo servizio. Ho parlato con gli anziani vengono trattati bene e rispettati, dobbiamo puntare anche sulla riabilitazione di questi soggetti, cercando di acquistare nuova attrezzatura. Si potrebbe pensare anche ad una piscina per favorire una riabilitazione completa. Un'altra cosa a cui lavorerò – dice Leone - è la questione dei pazienti neoplastici, cercando di fare una convenzione con il Crob di Rionero, per agevolare i pazienti che usufruiscono della chemioterapia, cercando di diminuire il disagio relativo agli spostamenti per diversi chilometri. Il calore umano che mi sta circondando, assieme ai tanti suggerimenti registrati nel corso delle recenti visite, - conclude l’Assessore Leone - conferma il desiderio di coinvolgimento e partecipazione degli addetti ai lavori e dei pazienti nei processi decisionali e consegna al governo regionale una grande responsabilità».

Claudio Sole