logo bn ultimo

 

Restano ancora da spendere 275,4 milioni di euro su totale di 840 milioni di euro

Al 30 aprile dei fondi del POR (Programma Operativo Regionale) Basilicata 2014-2020, mettendo insieme Fesr e Fse, è stato certificato il 32,8% dello speso. Questo significa che restano da spendere 275,4 milioni di euro (su totale di 840 milioni di euro). È quanto, in sintesi, emerge dal monitoraggio della UIL Servizio Lavoro, Coesione e Territorio sul livello di spesa dei Fondi Comunitari, aggiornato al 30 aprile 2020 sui dati dell’Agenzia per la Coesione Territoriale. A livello complessivo a sei anni dall’avvio concreto della programmazione 2014-2020 restano da spendere ancora 37,9 miliardi di euro (il 71,2% del totale). Infatti, al 30 aprile 2020, la spesa certificata alla Commissione Europea, tra Programmi Operativi Nazionali e Programmi Operativi Regionali ammonta a 15,3 miliardi di euro (il 28,8%), su un totale di 53,2 miliardi.

In dettaglio in Basilicata nel programma FSE siamo più indietro: le somme certificate sono pari al 25,7% (74,5 milioni di euro su 289,6 milioni). Per il Fesr invece la percentuale del “certificato” sale leggermente al 36,5% (200,9 milioni su 550,6 milioni). Anche se il nostro monitoraggio va aggiornato agli impegni assunti dalla Regione Basilicata come di tutte le altre per misure, aiuti, contributi decisi per l’emergenza Covid-19, la situazione, come abbiamo denunciato a livello nazionale - commenta il segretario regionale della Uil lucana Vincenzo Tortorelli - è allarmante e non riguardante non solo il Mezzogiorno, ma anche molte Regioni del Centro Nord, come anche i Programmi Nazionali a gestione delle Amministrazioni centrali dello Stato. A questo punto è importante immettere risorse fresche nell’economia reale: la crisi del coronavirus sta colpendo in modo drammatico il tessuto produttivo e sociale del nostro Paese. Vi è bisogno di una nuova iniezione massiccia di risorse nei prossimi mesi per tutelare sia il reddito che i livelli occupazionali dei dipendenti e degli autonomi.

 


Tornando ai dati del monitoraggio a livello nazionale le risorse da spendere ammontano a 12,9 miliardi di euro sui Programmi Nazionali e quasi 25 miliardi su quelli Regionali. Mentre per quanto riguarda i Programmi Nazionali gestiti delle Amministrazioni centrali dello Stato, il programma “imprese e competitività” deve spendere ancora 2,4 miliardi di euro, “scuola ambienti per l’apprendimento” 2,1 miliardi, “iniziativa occupazione giovani” 1,6 miliardi, “infrastrutture” 1,3 miliardi, “politiche attive e occupazione” 1,2 miliardi. Per quanto riguarda i PON, il programma “iniziativa occupazione giovanile” presenta una spesa certificata che si attesta la 42,8%, “piccole e medie imprese nel Mezzogiorno” al 31,8%, “politiche attive e occupazione” al 27,5%. Alla luce di questi dati è indispensabile e urgente –a parere della Uil - mettere in moto tutti i processi per assicurare la velocità della spesa concentrando le risorse su pochi obiettivi. Al contempo, per evitare che il Gap Nord/Sud del Paese si ampli, si dovranno affrontare e risolvere le debolezze strutturali del Mezzogiorno: cronica carenza in infrastrutture sanitarie e sociali, salvaguardia e consolidamento del tessuto produttivo delle Regioni affinché esso non venga travolto dalla crisi. Nel Mezzogiorno servono investimenti immediati e non spalmati nel tempo: per far ripartire il sistema economico, il “Piano Sud 2030” va attualizzato rendendolo da subito operativo.

 


POLITICAPIU' LETTIULTIMI ARTICOLI

Image Odori molesti a Tito, da parte della Regione la massima attenzione
Lunedì, 20 Settembre 2021
  A disposizione i dati del monitoraggio ambientale effettuato dalle stesse imprese Read More...
Image Il Consigliere Vizziello nuovo dirigente Asm. Scoppia la polemica
Domenica, 19 Settembre 2021
  Protesta il Pd materano: “scelta opinabile ed inopportuna del dottore di Fratelli d’Italia” Read More...
Image Dissesto idrogeologico in Val Sarmento, visita dell'assessore Merra
Sabato, 18 Settembre 2021
   Un sopralluogo per fare il punto su due dei quattro grandi progetti di messa in sicurezza del fiume Sarmento Read More...
Image Lutto per il presidente della regione Basilicata Vito Bardi, è morta la madre
Sabato, 18 Settembre 2021
  Tanti i messaggi di cordoglio. Dopo i funerali la salma sarà trasportata nel cimitero di Potenza Read More...
Image Solidarietà, vicinanza e rinnovata stima a Berlusconi da Cupparo, Leone e Piro
Venerdì, 17 Settembre 2021
  I tre esponenti regionali di Forza Italia vicini al Premier sulla questione del processo su Ruby Ter Read More...

sponsor

Sponsor