Quarto: “Si sta già lavorando per la predisposizione di un nuovo bando per il sostegno alle imprese”

Audite la Confcommercio Imprese per l’Italia provincia di Matera, Confesercenti e le Associazioni rappresentanti le strutture extra-alberghiere. Convocata dal presidente Piergiorgio Quarto (Fdi) la terza Commissione consiliare (Attività produttive – Territorio – Ambiente) per affrontare il tema del sostegno allo sviluppo culturale e turistico in Basilicata in periodo di pandemia. Ascoltate la Confcommercio Imprese per l’Italia provincia di Matera, la Confesercenti ei rappresentanti delle Associazioni delle Strutture extra – alberghiere che operano in regime di codice fiscale, vale a dire prive di partita Iva. Tutti hanno posto in evidenza le grandi difficoltà che si stanno affrontando nei vari settori che concernono lo spettacolo e la cultura in senso ampio e, di conseguenza, quello del turismo, settori che costituiscono una ricchezza imprescindibile per la Basilicata.

L’auspicio è che non si disperdano, già troppe le imprese non più in attività, le energie acquisite nel variegato mondo culturale e dello spettacolo nelle sue tante entità ed espressioni, conservando risorse ed energie per la ripresa prima e, quindi, per una ripartenza forte e ricca di nuove opportunità e rappresentazioni indissolubilmente legata alla crescita economica reale dell’intera regione. Il presidente Quarto nel fare sintesi, dopo l’ampia discussione ed i numerosi interventi, ha precisato che “sarà redatto un documento che evidenzi l’attenzione a tutte le categorie imprenditoriali interessate, individuando anche la scala delle priorità. La Commissione, seguendo anche il suggerimento dei commissari – ha continuato Quarto – propone l’istituzione di un tavolo tecnico con il dipartimento regionale per le successive decisioni inerenti alle sollecitazioni pervenute.

Si sta già lavorando – ha aggiunto – per la predisposizione di un nuovo bando per il sostegno alle imprese che consideri tutte le attività, ivi comprese quelle che finora non sono state incluse”. Nel corso dei lavori sono intervenuti i consiglieri Braia, Acito, Aliandro, Trerotola, Cifarelli. La Commissione ha, quindi, rinviato, su proposta dei consiglieri, la discussione sul disegno legge n. 54 del 2021 recante “Norme per la prevenzione e la limitazione delle emissioni odorigene” con i relativi emendamenti per un’analisi più approfondita ed una rilettura più esaustiva. Il presidente Quarto ha precisato che il disegno di legge sarà oggetto di analisi nel corso della prossima seduta della terza Commissione.

 

Silvia Silvestri