Oggi c'è stato uno stop di somministrazioni dell'Asp a causa dell'insufficienza di vaccini Pfizer e Moderna 

Ulteriori 12 mila dosi di vaccino Pfizer in Basilicata: il Commissario per l'emergenza covid-19, il generale Francesco Paolo Figliuolo, ha risposto così alla "sollecitazione" del presidente della Regione, Vito Bardi. Il via libera alla nuova fornitura del preparato Pfizer ("una buona notizia" l'ha definita il governatore lucano) è arrivato in una giornata in cui la regione ha registrato un più che significativo calo di contagi e del numero delle persone attualmente positive, ma dovendo tuttavia fare i conti anche con altri tre decessi, con il totale delle vittime lucane salito a 534.

Oggi, per la prima volta nella fase di accelerazione della campagna vaccinale, c'è stato uno stop, deciso dall'Azienda sanitaria di Potenza, a causa dell'insufficienza di vaccini Pfizer e Moderna. Grazie all'arrivo delle 12mila dosi di Pfizer, da domani tutto riprenderà regolarmente. E in queste ore la Regione è al lavoro per riprogrammare le somministrazioni di quelli che erano prenotati nei punti vaccinali del Potentino. "Mi dispiace per i lucani che - ha sottolineato il presidente della Regione - oggi non hanno potuto ricevere il vaccino. Avranno modo di recuperare entro il 15 maggio presso tutti i punti vaccinali della provincia ed entro il 18 presso la tenda di Potenza. Tutti i prenotati di oggi saranno avvisati su date e orari via sms da Poste, che ringrazio - ha aggiunto - per il sostegno in questa giornata difficile. Sarà mia cura evitare il ripetersi di tale disservizio, che - ha detto il presidente della Regione - sarà censurato nei modi e nelle forme opportune.