logo bn ultimo

 

Il deputato uscente Vito De Filippo si ricandida come capolista del Pd al Senato. Marcello Pittella fatto fuori

Il segretario regionale della Basilicata del partito, Raffaele La Regina, e il deputato uscente Vito De Filippo saranno candidati come capilista del Pd il primo alla Camera e il secondo al Senato nelle elezioni del 25 settembre. Si tratta delle due scelte già definite del partito, mentre sono ancora da indicare le due postazioni per i collegi uninominali alla Camera e al Senato, oltre agli altri nomi per le liste proporzionali. Le scelte hanno subito provocato alcune reazioni negative che La Regina per il momento non ha voluto commentare. In particolare, l'ex presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella - attualmente consigliere regionale - in un tweet, ha definito le scelte del partito "un delitto perfetto", aggiungendo che "sono calpestati i diritti, principi, territorio, storia e democrazia. Nella vita ci vuol dignità", ha concluso l'ex governatore lucano.

 

Stamani, inoltre, la Conferenza regionale delle donne democratiche della Basilicata - in una nota firmata dalla presidente dell'assemblea regionale, Maddalena Labollita, dalla vicesegretaria vicaria, Maura Locantore, e dalla portavoce della Conferenza stessa, Lucia Sileo - ha denunciato il mancato rispetto "della rosa approvata dalla Direzione regionale del Pd Basilicata. Crediamo - ha aggiunto - che il Pd abbia necessità di essere rappresentato nella sua pluralità e per il rispetto che nutriamo nei confronti della nostra comunità, comunicheremo nelle prossime ore al Segretario Enrico Letta e al segretario candidato Raffaele La Regina, la nostra indisponibilità ad accettare candidature di servizio o surrogati delle stesse".