logo bn ultimo

 

Buona la prova in campo del nuovo arrivato l’attaccante Romero

Al Viviani Potenza- Palermo 0-0. Per la ventunesima di campionato, seconda di ritorno, al Viviani di scena è il blasonato Palermo allenato da Boscaglia. All’andata finì con una rete di vantaggio a favore dei siciliani a segno Luperini a quattro minuti dalla fine, sulla panchina sedeva Mario Somma. Oggi al Viviani un'altra storia: in panchina Eziolino Capuano che sta cercando di portare i lucani sull’altra sponda del campionato, quella della salvezza. Parola d’ordine, nella conferenza stampa prima della partita di mister Capuano è stata: “dobbiamo fare risultato. Speriamo che l’arbitro sia in forma”. I precedenti vedono il Palermo in vantaggio con 7 vittorie, 5 per il Potenza;3 i pareggi, 15 le reti segnate dai lucani, dieci in più per i siciliani, ben 25. Senza Cianci tornato nella sua Bari, sostituito dal nuovo attaccante ex Juve Stabia, Niccolò Romero, Capuano si presenta con il 3-5-1-1 con Di Livio a fare da mezza punta alle spalle del nuovo attaccante Romero.

Palermo con il 4-3-3 per fare risultato pieno. Pronti e via. Al 1′ prima azione della gara è subito per il Potenza con una rimessa laterale sventata dal Palermo. Risponde al 4’ il Palermo: giocata di personalità di Ciccio De Rose che pesca Valente che mette subito palla al centro ma si salva Marcone bloccando la sfera. All’ 8′ Palermo in avanti: conclusione dai 25 metri di Valente col mancino, ma Marcone è attento e blocca. Potenza in avanti per cercare il vantaggio: all’11‘ giro palla dei lucani con palloni lunghi per Romero, Palermo con Somma e Palazzi sono attentissimi. Palermo che controlla bene e riparte con estrema pericolosità. Al 19′grande tacco del numero 17 Lucca che lancia nello spazio Kanoute che serve successivamente Valente che sfugge a due difensori: prova la conclusione ma Marcone chiude la porta e nega la gioia del gol all’ex Carrarese. Al 25’ Potenza che grida al rigore: a terra Ricci che si lascia andare dentro l’area di rigore ma per il direttore di gara è tutto regolare. Paura per i difensori lucani al 34’:botta per Valente spinto forse in maniera irregolare da Conson, ma per il direttore di gara è tutto regolare. Potenza che controlla molto bene le fasce laterali da dove provengono le maggiori incursioni degli ospiti. Al 42’ da circa 30 metri prova un tiro velenoso Manuel Ricci, il primo vero squillo del Potenza ma un ottimo Pelagotti sventa. Pericoloso il Potenza al 44’ con Gigli, palla che finisce in corner, ultima azione della prima frazione di gioco che finisce a reti bianche. Secondo tempo con un cambio per il Palermo: Boscaglia manda in campo Brohal posto di Odjer, più tecnica nella zona mediana del campo. Capuano manda in campo Panico al posto di Di Somma. Palermo in avanti e Potenza che si difende nella propria trequarti di campo. Al 54′ grande azione del Palermo con Luperini che allarga sull’out di sinistra per Crivello, palla al centro e Valente spizza bene ma la palla termina di poco fuori dai pali di Marcone.

Al 56’ Eziolino Capuano manda in campo Volpe al posto di Di Livio per dare più intensità nella parte alta del campo. Potenza reagisce al 70’: punizione battuta da Ricci verso l’area di rigore palle che finisce dove ci sono solo maglie rosanero e De Rose fa ripartire i suoi. Il Palermo prova a vincere con una grande occasione al 77’: colpo di testa a schiacciare da dentro l’area piccola di Rauti e Marcone deve intervenire ancora una volta, alzando la sfera in angolo. Forte reazione dei lucani che in due occasioni, all’80’ e 82’ mettono in serie difficoltà la retroguardia siciliana, prima con Romero e poi Coccia che su punizione di poco non manda la palla nella porta difesa da Pelagotti. Altra occasione per il Potenza all’85’: conclusione al volo di Romero con il destro, ma la sfera finisce di poco a lato. Dopo 4 minuti di recupero si fa negli spogliatori con il risultato identico al primo tempo:0-0. Palermo vivace che però non concretizza le diverse occasioni avute. Potenza in crescita che chiude benissimo in difesa con un centrocampo corto e ben compatto. Ottima la prova del nuovo attaccante Romero che deve integrarsi nei meccanismi di mister Capuano. Ancora un passo in classifica verso la salvezza anche la posizione per i play off si trova a soli 7 punti.

POTENZA-PALERMO 0-0

POTENZA (3-5-2): Marcone; Di Somma (46' Panico), Gigli, Conson; Coccia, Coppola, Bucolo (90' Sandri), Ricci, Sepe; Romero (87' Cavaliere), Di Livio (55' Volpe). A disp.: Santopadre, Brescia, Compagnon, Lauro, Nigro, Fontana, Lorusso, Iuliano. All. Capuano (squalificato).

PALERMO (4-3-2-1): Pelagotti; Doda, Palazzi, Somma, Crivello; Odjer (46' Broh), De Rose, Luperini; Kanoutè (62' Rauti), Valente (83' Floriano); Lucca (73' Saraniti). A disp.: Fallani, Corrado, Lancini, Peretti, Martin, Silipo, Santana. All. Boscaglia.

ARBITRO: Carrione di Castellammare di Stabia (Di Giacinto-Basile).
NOTE: ammoniti Kanoutè, Rauti, De Rose. Recupero: 0’pt; 4’ st.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor