logo bn ultimo

 

In campo la differenza è stata solo nel risultato, con i sinnici che hanno disputato una buona gara

All’Erasmo Jacovone Taranto Francavilla in Sinni 2-0. L’imperativo per il presidente del Francavilla in Sinni, Cupparo era: “fare punti pur in emergenza”. Alla fine, purtroppo, cosi non è stato. Per i sinnici la sfida era veramente insidiosa aggravata dal fatto di dover rinunciare, per squalifica, ad alcune pedine importanti nello scacchiere di mister Lazic. In campo due squadre con velleità diverse: il Taranto di Laterza con l’idea di vincere per mantenersi nel giro della promozione, il Francavilla per evitare i playout. Francavilla in formato tattico 5-2-3, coperto in difesa pronti alle ripartenze, Taranto con un 4-3-3 con l’idea di attaccare le corsie laterali e dare manforte ai propri attaccanti. Palla al centro e al 10’ jonici subito in vantaggio: sugli sviluppi di una punizione battuta dalla destra da Marsili, Falcone destro al volo e palla che finisce all’angolo sinistro della porta di Cefariello.

Per niente intimorito i sinnici mettono paura al Taranto al 14’: Navas con un forte tiro dal limite manda la palla di un soffio dalla porta di Sposito. Al19’ calcio d’angolo per gli uomini di mister Lazic, colpo di testa di Cappiello ancora una volta palla come si dice, fa la barba alla porta dei padroni di casa. Al 23’ ancora i lucani con Cappiello, ancora di testa, ma la palla prende una direzione diversa da quella sperata. Al 26' si fa vivo il Taranto dalle parti di Cefariello con un atterramento in area tra il tarantino Diaz e Di Ronza, si reclama un rigore che l’arbitro Bozzetto non concede. Ancora Taranto al 32’: flipper in area di rigore sinnica, ultima conclusione di Marsili deviata in angolo. Partita tutto sommato molto equilibrate tra le due formazioni: geometrie perfette dei sinnici con ripartenze lente e alcune volte accademiche che permettono ai padroni di casa di poter riprendere il filo del gioco nella propria metà campo e rimettere la palla nella trequarti del Francavilla. Al 34' il Taranto raddoppia: max Marsili direttamente su calcio di punizione, dalla sinistra, il capitano la mette sotto l'incrocio e raddoppia, secondo goal stagionale per lui.

Al 40 è il Francavilla a farsi vedere in area jonica con un bel fraseggio tra Morleo, Navas e Fanelli con palla che finisce in calcio d’angolo. Al 41' Imprendibile, Falcone, l’esterno di Mesagne sguscia e conclude nello specchio, ma Cefariello è bravo sventare in angolo. Sul corner, Marsili, ancora lui, sfiora il terzo gol. Un minuto di recupero e tutti negli spogliatoi. Seconda frazione di gioco senza nessuna sostituzione. Parte bene il Francavilla che cambia marcia tattica passando al 4-3-3 per poter recuperare lo svantaggio. Al 55’ per diversi errori a centrocampo e, poi, in difesa la palla finisce tra i piedi del sinnico Navas che di un soffio non riesce ad impensierire Sposito. I minuti trascorrono tra il continuo rimbattere la palla a centrocampo tra le due formazioni e con poche situazioni pericolose da annotare. Protagonista della parte finale sono i tanti cambi dall’una e l’altra parte e con il pensiero finale per il Taranto di accontentarsi delle due segnature. Dopo 6minuti di recupero tutti negli spogliatoi con un Francavilla in Sinni che avrebbe meritato qualcosa in più per il lavoro egregio fatto da una buona mediana e da una difesa compatta a cui serve ancora qualche aggiustamento. Alla fine per i sinnici, questo non era il campo dove sperare di fare punti, anche se, alla fine con un po' di sana cattiveria il punteggio poteva essere meno penalizzante. Domenica al Fittipaldi arriva l’Altamura ancora una difficoltà per mister Lazic.

TARANTO-FC FRANCAVILLA 2-0

TARANTO: Sposito, Boccia, Ferrara, Marsili, Rizzo, Guastamacchia, Guaita (24’ st Matute), Diaby (24’ st Marino), Diaz (14’ st Abayian) Tissone (9’ st Acquadro), Falcone (11’ st Calemme). A disp.: Ciezkowski, Gonzalez, Shehu, Santarpia. Allenatore: Giuseppe Laterza.

FC FRANCAVILLA IN SINNI: Cefariello, Di Ronza, Nicolao, Galdean, Cabrera, Petruccetti (33’ st Caponero), Morleo (31’ st Semeraro), Navas, Cappiello (14’ st De Marco), Vukmirovic (23’ st Pisanello), Fanelli (44’ st Notaristefano). A disp.: Basile, Dopud, Ferraiuolo, Lazic D. Allenatore: Ranko Lazic.

ARBITRO: Bozzetto di Bergamo.
RETI: 10′ pt Falcone, 34′ pt Marsili
NOTE: Ammoniti: Cabrera (F). Recupero 1’pt;6 st.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor