logo bn ultimo

 

La doppietta di Romero e la rete di Ricci consegnano ai rossoblù tre punti d'oro

Al Gaetano Bonolis Teramo- Potenza 1-3. Nel turno infrasettimanale valevole per la 25°giornata del Girone C di Serie C. il Potenza vince contro i padroni di casa del Teramo con una bella prestazione e in rimonta. Teramani costretto ad arrendersi contro un coriaceo Potenza ed incassa la sesta sconfitta stagionale, la prima tra le mura amiche. Padroni di casa in campo con il 4-3-3, Lewandowski tra i pali, difesa composta da Diakite e Tresciani centrali, Costa Ferreira terzino destro, Di Matteo a sinistra. A centrocampo Santoro, Arrigoni e Ilari. Tridente composto da Bombagi, Cappa e Birligea. Il Potenza di mister Gallo, risponde con il 4-3-1-2: Marcone tra i pali, Noce e Gigli centrali, Coccia e Panico terzini. Sandri, Bucolo e Coppola comporranno la mediana, mentre Ricci agirà alle spalle del tandem Romero e Mazzeo. Pronti e via e al 7’ Teramo in vantaggio con l’esterno Bombagi, quinto gol stagionale: ripartenza del Teramo con Santoro che al limite dell’area serve Bombagi sulla sinistra; il giocatore si accentra e lascia partire un tiro radente che beffa Marcone.

Al 10’ Potenza pareggia: Romero si inserisce in area e con una conclusione angolata infila Lewandowski. Increduli tutti dalla panchina lucana compreso Fabio Gallo. Ma il Teramo non ci sta e riparte alla ricerca del nuovo vantaggio. All’11’ padroni di casa vicino al raddoppio con una conclusione sotto misura di Cappa; grande respinta di Marcone, palla ancora viva, Santoro conclude alto. Dieci minuti dopo Teramo ci riprova: al 22’ tiro potente di Santoro, Marcone sventa in angolo. Ma il Potenza c’è riparte con geometria ben delineate a centrocampo e attacco che infastidisce di parecchio la retroguardia teramana. Al 32’ il Potenza si porta in vantaggio giustamente: ancora Romero che raccoglie un cross di Panico e di testa si infila ancora Lewandowski. Panchina in visibilio compreso il Presidente Salvatore Caiata. Lucani che acquistano fiducia e non mollano la presa. Al 38’ lucani ancora pericolosi: su un traversone dalla destra non benissimo Lewandowski che tocca ma non trattiene, sulla sfera si avventa Sandri che conclude verso la porta, Lewandoski sventa. Occasionissima per il Potenza in chiusura di tempo. Al 43’ sugli sviluppi di una punizione dalla tre quarti, Gigli di testa da ottima posizione non inquadra la porta. Poteva essere il tris della partita.

Un minuto di recupero e tutti negli spogliatoi con il vantaggio meritato dei lucani, non succedeva da tempo. Senza sostituzioni la ripresa e con il Teramo che parte alla ricerca del pareggio. Al 53′ ci prova dal limite Santoro, sfera colpita con poca forza parla Marcone. Al 67′ il Teramo va vicino al pari: Pinzauti serve una palla d’oro in piena a area a Kyeremateng che controlla la palla e tira, sfera che si alza e finisce nelle tribune. Al 76′ ripartenza pericolosa del Potenza: Ricci riesce a concludere verso la porta, bravo Lewandowski. Un minuto dopo, al 77’,arriva per i lucani la terza segnatura: calcio d’angolo spettacolare e rovesciata di Ricci che si insacca. Grande pennellata da maestro. Minuti successivi dedicati a varie sostituzioni. Cinque minuti di recupero e si va negli spogliatoi con la tanto attesa vittoria del Potenza. Sconfitta pesantissima per gli uomini di mister Paci che non perdevano in casa da un anno circa. Bel successo che fa morale per un Potenza che non vinceva in trasferta dallo scorso 23 dicembre. La mano di Fabio Gallo si è vista tutta e domenica arriva al Viviani la Virtus Francavilla.

TERAMO-POTENZA 1-3

TERAMO (4-3-3): Lewandowski, Costa Ferreira, Diakite, Trasciani, Di Matteo (58' Tentardini), Santoro, Arrigoni (K), Ilari (58' Kyeremateng), Bombagi (Vk), Cappa (81' 28 Viero), Birligea (11' Pinzauti,). A disp: Valentini, Soprano, Di Francesco, Bellucci, Lombardi, Gerbi. All. Massimo Paci.

POTENZA (4-3-1-2): Marcone, Coccia, Noce, Gigli, Panico, 4 Sandri (68' Zampa), Bucolo, Coppola (K), Ricci (Vk) (86' 6 Conson), Romero (86' Volpe), Mazzeo. A disp: Santopadre, Brescia, Lauro, Iacullo, Nigro, Fontana, Di Livio, Di Somma, Cavalieri. All. Fabio Gallo.

Arbitro: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia (Alex Cavallina di Parma e Pietro Pascali di Bologna)
Marcatori: 7' Bombagi (T), 10' Romero (P), 32' Romero (P), 77' Ricci (P)
Note: Ammoniti: 49' Gigli (P), 74' Marcone (P); Recupero: 1' pt; 5' st.Angoli 5-7.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor