Per i lucani tre punti meritati con una grande giocata di Salvemini

Al Viviani Potenza-Bisceglie 2-1. La trentaduesima giornata mette in campo un incontro importantissimo per il Lucani di mister Gallo. La parola d’ordine è: vietato sbagliare. Battere il Bisceglie rappresenta la svolta per poter iniziare a navigare verso nuovi orizzonti di serenità. Questo il pensiero di mister Gallo iniettato nelle vene in settimana ai suoi uomini. Solito 4-3-2-1 con il ritorno di Sepe e Zampa il francese Baclet e il giovane Volpe a comporre l’attacco con Di Livio a fare da mezza punta. Romero e Mazzeo in panchina. Bisceglie con un pratico 3-5-2 pronto a trasformarsi facilmente in 5-3-2. Pronti, via. Il calcio di inizio è del Potenza con la classica tenuta a strisce verticali rosso blù. Subito in vanati il Potenza che guadagna il primo calcio d’Angolo frutto di uno svarione del difensore De Marino.

 

Al 9’ il Potenza vicino al vantaggio: Baclet dà vita una trasformazione rugbistica. Pallone alle stelle. Lucani che insistono sulle corsie laterali e Bisceglie che fa possesso palla. Potenza in vantaggio al 14’: calcio d’angolo cross tagliato di Di Livio dal versante sinistra e incornata a incrociare di Sepe dall'interno dell'area. Potenza galvanizzato dal vantaggio che insiste mantenendo bloccato gli stellati nella propria metà campo. Al 17’ destro senza pretese di Coccia da quasi 40 metri sfiora l'incrocio dei pali. Brividi per Spurio. Bisceglie che finalmente pericolosamente si fa vedere in area lucana al 20’: Marcone esce a vuoto su un filtrante apparentemente innocuo dalla trequarti e Giron per un soffio non riesce a infilare la porta sguarnita, mettendo in mezzo un pallone allontanato in corner da Gigli. Calcio d'angolo successivo senza esito. Bisceglie che tenta il recupero del risultato ma senza esito alcuno. Al 41’splendido spunto del pugliese Giron: partenza palla al piede dai 25 metri, dribbling secco e sinistro in corsa respinto da Marcone. Due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi con il vantaggio dei lucani. Seconda frazione senza sostituzioni. Bisceglie in avanti alla ricerca del pareggio. Priola cerca Rocco, Gigli capisce tutto e concede calcio d'angolo, quinto per gli ospiti. Pugliesi più volitivi nelle ripartenze insistono, lucani con un baricentro più basso attendo nel proprio centrocampo gli uomini di Papagni.Al58’ Bisceglie pareggia con un’azione rocambolesca: cross di Bassano, testa di Mansour, pallone ribattuto fuori area dove Romizi ha cercato la conclusione, rimpallata. Makota, tenuto in gioco da due calciatori avversari, si è ritrovato tra i piedi un pallone invitante e da pochi passi ha trafitto Marcone. Reazione forte e decisa del Potenza al 63’: destro di Ricci dal limite, Spurio blocca con sicurezza.

 

Al 66’ mister Gallo procede a delle sostituzioni: Bruzzo per Ricci; Salvemini per Baclet; Mazzeo per Di Livio. Lo stesso fa Papagni per il Bisceglie: Sartore per Mansour; Maimone per Makota; Cecconi per Rocco. Due attaccanti freschi e di esperienza per il Potenza nel tentativo di arrivare al vantaggio. Potenza in attacco al 76’ mette paura alla retroguardia pugliese: Spurio decisivo sul sinistro di Bruzzo, servito da Zampa. Colpo di reni e palla in angolo. Due minuti dopo al 78’ ancora lucani vicini al vantaggio: corner di Mazzeo, palla nel mucchio e colpo di testa di un calciatore rossoblù col pallone che resta nell'area biscegliese. Timide proteste dei padroni di casa per un presunto tocco col braccio di un non meglio identificato giocatore ospite. L'arbitro lascia proseguire. Al 81’ la punta lucano Mazzeo stoppa di petto e calcia col destro al volo dai sedici metri: palla a lato. Il Potenza tutto rintanato nella metà campo avversario per cecare il goal della possibile vittoria. Al 83’ uscita perentoria di Spurio su cross di Coccia dal versante destro. Potenza che raggiunge il sospirato vantaggio all’86’:Salvemini, con un sinistro rasoterra angolatissimo dai 18 metri, riporta il Potenza in vantaggio. Papagni ricorre ad una sostituzione all’88’ esce Bassano, dentro Musso. Il Bisceglie tenta il tutto per tutto per recuperare. Cinque minuti di recupero. Al 92’ ancora Potenza che sfiora la terza segnatura: Romero ruba palla sulla trequarti e s'invola verso la porta nerazzurra: destro a giro, pallone fuori di un soffio. Dopo i minuti di recupero si va negli spogliatoi con una meritata e importante vittoria per il Potenza che da stasera veleggia su un mare più tranquillo distanziando di tre punti la Vibonese. Mercoledì arriva al Viviani per il recupero la capolista Ternana. Visto il Potenza di oggi la partita si può annunciare ricca di sorprese?

POTENZA-BISCEGLIE 2-1

POTENZA: Marcone, Coccia (k), Ricci (vk), Ricci (68' Bruzzo), Gigli, Baclet (68' Salvemini), Zampa, Di Livio (68' Mazzeo), Volpe (84' Romero), Di Somma (75' Conson), Bucolo, Sepe. A disp: Brescia, Noce, Panico, Sandri, Nigro, Fontana, Coppola. All: Fabio Gallo.

BISCEGLIE: Spurio; De Marino, Vona, Altobello; Priola (77° Tazza), Mansour (65° Sartore), Romizi, Giron, Bassano; Makota (65° Maimone), Rocco (65° Cecconi). A disp: Russo, Zagaria, Ferrante, Gilli, , Casella, Yarin. All: Aldo Papagni.

Arbitro: Ermanno Feliciani di Teramo (Thomas Miniutti di Maniago e Giorgio Lazzaroni di Udine).

Marcatori: 15' Sepe (P), 59' Makota (B), 86' Salvemini(P)
Note: Ammoniti: 45' Baclet (P), 88' Salvemini (P), 94' Bruzzo. Recupero: 2' pt, 5' st. Angoli: 4-5.

 

Oreste Roberto Lanza