logo bn ultimo

  

Pugliesi mai domi che però si sono dovuto arrendere alla grande grinta della Leonessa

Al Curcio Az Picerno – Fidelis Andria 2-1. “Siamo arrivati all'ultimo ostacolo, abbiamo fatto un capolavoro e adesso dobbiamo metterci solo la cornice. Ce la metteremo tutta, per noi è una questione di principio perché abbiamo fatto una rincorsa eccezionale. Incontreremo una squadra fortissima". Queste le parole del mister picentino Antonio Palo nel prepartita della finale play off tra i pugliesi della Fidelis Andria, arrivata terza in classifica con 61 punti, Picerno secondi con 68 punti, uno in meno del Taranto. In campionato, andata e ritorno, ha visto il Picerno di mister Palo battere per due volte consecutive i pugliesi sempre per due reti di distacco. Impostazione tattica lucana identica a quella che ha permesso di battere il Casarano con il solo Konè in attacco. Fidelis Andria con il 4-3-3 per cercare di vincere l’incontro. Pronti, via. Fidelis Andria in vantaggio al 21’ con Cerone che manda la palla ricevuta in area alle spalle dell’incolpevole Giuliani, con un gran tiro dal limite da posizione defilata. Passano solo otto minuti è il Picerno pareggia: al 29’ l’effervescente Kosovan ristabilisce la parità in campo con una conclusione perfetta dal limite nell’angolino basso. Partita ricca di emozione dove il finale di tempo è tutto della Fidelis Andria che cerca, con Federico Cerone e Scaringella, di riprendersi il vantaggio ma senza riuscirci. Lucani che gestiscono con molta attenzione la pressione dei pugliesi. Dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi con il risultato di parità. Seconda frazione senza alcuna sostituzione dove l’Andria continua una timida pressione sulla trequarti lucana per cercare la segnatura del vantaggio, ma i padroni di casa sono ben organizzati, bloccano e ripartono in velocità superando le linee avversarie con i soliti Konè, Esposito e Pitarresi. Dalla mezz’ora in poi, Picerno che alza il baricentro e cerca di premere oltre la propria linea di centrocampo: al 60’ è Kosovan che lancia Konè che da pochi passi sbaglia il tapin finale. Al 67’ ancora Kovovan tiro forte da 30 metri palla che finisce di poco a lato della porta del portiere della Fidelis Andria. Tre minuti dopo ancora Picerno: al 70’ è Emanuele Esposito che impensierisce la retroguardia pugliese con un tiro ad effetto che finisce ancora di un niente a lato. Al 72’ dialogo Pitarresi–Konè con quest’’ultimo che mira lontano dalla porta del pugliese Dario Anatrella. Ma il vantaggio per i lucani è molto vicino, arriva due minuti dopo. Al 74’ ripartenza rapida del Picerno, palla da Esposito a Konè che finisce poi sul piede di Kosovan che manda la palla in rete con un tocco di esterno da posizione molto defilata. Fidelis Andria che cerca in tutti i modi di ristabilire la parità, ma questa volta gli uomini di mister Palo fanno bene la guardia sulle corsie laterali con Dettori in gran spolvero che amministra bene la ripartenza dei pugliesi. Dopo oltre 6 minuti di recupero l’arbitro De Francesco della sezione di Ostia Lido manda tutti negli spogliatoi sancendo la merita vittoria dei Lucani che hanno dimostrato anche nei play off di aver fatto un grande campionato e che solo il famoso illecito con il Bitonto non gli permetterà molto probabilmente di accedere ai ripescaggi. Un punto in meno del Taranto, due vittorie nei play off e nel finale di campionato su 12 partite fatte 11 vittorie consecutive. Una cavalcata da grande protagonista quella della Leonessa. Davvero complimenti a tutti.

AZ PICERNO - FIDELIS ANDRIA 2-1


AZ PICERNO (4-2-3-1): Giuliani; Stasi, Girasole, Dametto, Guerra; Dettori, Pitarresi; D’Angelo (43' st Finizio), Kosovan, Esposito (34' st Iadaresta); Konè (47' st Oyewale). A disp.:Siani, Nossa, Caiazza, Carnevale, Togora, Orsi. All.: Langella (Palo squalificato).

FIDELIS ANDRIA (3-4-1-2): Anatrella; Benvenga, Fontana, Venturini; Pelliccia (27' st Lacassia), Manzo (37' st Figliolia), Dipinto, Carullo (37' st Avantaggiato); Cerone; Prinari (30' st Bolognese), Scaringella (10' st Acosta). A disp.: Petrarca, Paparusso, Monaco, Mariano. All.: Panarelli.

ARBITRO: Di Francesco di Ostia Lido ( De Vito e Cecchi).
MARCATORI: 21’ pt Cerone (A), 29’ pt Kosovan (P), 74’ Kosovan (P).
NOTE: Ammoniti: Pitarresi (P) al 26’ pt, Kosovan (P) al 29’ pt, Guerra (P) al 13' st.; Angoli: 7-7. Recupero.: 2’ pt, 6' st.

 

Oreste Roberto Lanza


POLITICAPIU' LETTIULTIMI ARTICOLI

Image Inaugurazione Ponte Tibetano: Cupparo, esempio virtuoso di spesa risorse P.O. Val d’Agri
Domenica, 01 Agosto 2021
  "Offriamo alle nostre comunità una nuova opportunità per attrarre flussi turistici specie nelle aree più interne e svantaggiate" Read More...
Image Proposta di legge per la tutela delle persone affette da sindrome spettro autistico
Sabato, 31 Luglio 2021
   Lavori 2^ Commissione Regione Basilicata, audizione Stabile (Lucana Film Commission) Read More...
Image Servizi agro ambientali in aree produttive: approvato un progetto innovativo
Venerdì, 30 Luglio 2021
  Un progetto innovativo che impegna 987 unità (ex beneficiari della Categoria A del Reddito Minimo di Inserimento) Read More...
Image Vertenza Sita, richiesto incontro urgente ai Prefetti di Potenza e Matera
Venerdì, 30 Luglio 2021
  I lavoratori non possono essere usati come merce di scambio, si attende il pagamento della 14esima mensilità Read More...
Image In Basilicata pronti a vaccinare giovani e ragazzi fra i 12 e i 19 anni
Giovedì, 29 Luglio 2021
  A Chiaromonte e Maratea tamponi per la campagna "Turismo Covid-free". Si prepara il ritorno a scuola in sicurezza Read More...

sponsor

Sponsor