logo bn ultimo

 

Il corridore della Intermarché – Wanty – Gobert primo corridore africano a conquistare una vittoria

La decima tappa, Pescara – Jesi, 196 chilometri, la vince Biniam Girmay che fa la storia al Giro d’Italia 2022. Il corridore della Intermarché – Wanty – Gobert primo corridore africano di colore a conquistare una vittoria arrivando al traguardo in 4 ore 32 minuti e 7 secondi. Classe 2000, perfettamente lanciato dal lucano Domenico Pozzovivo, ha superato al termine di un lungo sprint Mathieu Van Der Poel arrivato secondo e terzo l’italiano Vincenzo Albanese. Tappa partita alle 12,42con un percorso diviso in due parti distinte: la prima metà interamente pianeggiante lungo la statale adriatica dove le difficoltà sono costituite dagli ostacoli a traffico presenti negli abitati che si attraversano; la seconda con piccole e medie ascese e alcuni veri e propri muri.

Cambia l’altimetria e cambiano le strade che si restringono, diventano molto più ripide e talvolta degrada un po’ il manto. Ultimi 90 chilometri caratterizzati da diversi GPM. Poi per arrivare all’abitato di Jesi tutta una discesa veloce. Pronti, via. Subito una fuga a tre: MattiaBais si è trascinato dietro Alessandro De Marchi e Lawrence Naesen che realizzano subito un bel margine di circa 3 minuti sul gruppo. Ai 131 chilometri dal traguardo il vantaggio si fa ancora più corposo: 5 minuti e 24 secondi. A 90 chilometri i tre fuggitivi passano ai piedi della prima salita di giornata Gpm: Crocette di Montecorsaro. De Marchi primo, davanti a Bais e Naesen. Sono 4’ e 18 secondi il ritardo del gruppo dai fuggitivi, A pochi chilometri, 27 per la precisione, dal traguardo se ne va via Alessandro de Marchi che fa il vuoto dopo aver vinto il GPM di Recanati. Sono dieci i secondi che lo dividono da Bais e Naesen.

Si avvicina il gruppo, ai 24 chilometri vengono ripresi Bais e Naesen; resiste De Marchi che subito dopo viene ripreso. A 15 chilometri dalla fine gruppo allungato dove Arnaud Démare e Fernando Gaviria sembrano ben messi. Nel mezzo Van derPoelcon lui anche Girmay. e Richard Carapaz. Nel gruppo scatta il varesino Alessandro Covi che viene ripreso secondi dopo. Der Poel cerca la vittoria ma viene stoppato da Girmay che lanciato da Pozzovivo, va a vincere sul traguardo di Jesi. Tappa di grande impeto ed emozione percorsa con a 43 chilometri orari che ha vinto la volata su Mathieu Van der Poel, favorito per il successo di tappa. Buona la prestazione del lucano Pozzovivo, che lancia alla vittoria il suo compagno di squadra Biniam Girmay. In classifica generale maglia Rosa sempre a Lopez con appena 12 secondi sul secondo Joao Pedro Gonçalves Almeida. Domenico Pozzovivo saldamente tra i primi dieci con appena 54 secondi dalla maglia Rosa. Domani undicesima tappa Santarcangelo di Romagna -Reggio Emilia Parmigiano di ben 203 chilometri.

 

Oreste Roberto Lanza