Pare una condizione atletica non all’altezza per affrontare le tappe di grande altitudine

Il Lucano Domenico Pozzovivo abbandona il giro di Spagna 2022, pare non per problemi di salute. Al momento era il miglior italiano piazzato in classifica generale: ventinovesimo a 38’05”. Un ritiro nella giornata più importante quello della tappa regina con arrivo a Sierra Nevada dove è posto il punto più alto della corsa a tappe iberica 2022 quota 2512 metri di altitudine.

 

Frazione che prevede il Puerto del Castillo (6,8 km al 4,5 per cento) dopo 27 km. Poi l’Alto del Purche: un’ascesa di prima categoria di 9,1 km al 7,6 per cento, con secondi di abbuono allo scollinamento (piazzato a 1490 metri di altitudine. Una tappa molto dura, con 4018 metri di dislivello, che hanno fatto pensare al lucano Domenico Pozzovivo di non partecipare. Pozzovivo si ritira dopo che altri due italiani, Affini e Vendrame, aveva deciso di lasciare il Giro spagnolo.

Il lucano di Montalbano Jonico, Domenico Pozzovivo aveva chiuso all’ottavo posto al Giro d'Italia(record per un 39enne) e puntava ad un'altra top 10 in un Grande Giro in questo 2022, ma il leader della Intermarché-Wanty-Gobert, che in Spagna aveva raggiunto il ventesimo posto nell’undicesima tappa da El Pozo Alimentacion a Cabo de Gata, ha deciso di scendere la sua bicicletta e tornare a casa. Non problemi di salute, pare, invece una condizione atletica non all’altezza costringendolo a pedalare sempre in fondo al gruppo.

Oreste Roberto Lanza