Nel secondo tempo il Monterosi ribalta il risultato, rigore sbagliato dai lucani. Il pareggio in pieno recupero

La prima casalinga del Potenza con lo stadio Viviani vivo e colorato a partire dalla tribuna centrale fino ad arrivare alla sala stampa molto,tanto è stato fatto.Solo i distinti da coprire e da risistemare con i fondi economici da utilizzare che a quanto pare dovrebbero arrivare nelle prossime settimane. Due i precedenti tra le due compagini considerando anche le sfide a campi invertiti. All’andata in casa dei rossoneri il match terminò col risultato di 1-1. La partita fu equilibratissima fino al minuto 87 quando Mbende la sbloccò con una giocata.Un vantaggio durato molto poco a causa della rete del pareggio siglato da Coccia tre giri di orologio dopo. Al ritorno Monterosi si impose col risultato di 3-1 in casa.In conferenza stampa il tecnico lucano Sebastiano Siviglia è stato chiaro: “vincere con una buona prestazione con i tre punti.Siamo pronti. Ci siamo presentati ad Andria nel migliore dei modi e lo stesso accadrà contro il Monterosi”.Siviglia ripropone il solito 4-3-3 con la novità, rispetto all’incontro con l’Andria, di Logoluso, il regista Talia(da qualche giorno nelle file del Potenza) e Matino, al posto di Del Pinto, Sandri e Legittimo. Monterosi con il 4-3-2-1 con Costantino e Rossi dietro il trequartista Carlini.

 

Parte di gran carriera il Potenza che sin da subito aggredisce le corsie laterali del Monterosi apparso decisamente imballato non riuscendo a farsi vedere troppe volte dalle parti del portiere avversario Gasparini.Prima frazione di tempo con i lucani in vantaggio di una rete realizzata all’11’ da Di Grazia con l’aiuto di Caturano che da metà campo si gira e apre, sul versante sinistro, per Di Grazia, il quale approfitta della linea alta del Monterosi, si accentra e dal limite infila un Alia non impeccabile sul primo palo. Tifosi in delirio perla pregevole geometria creata e il goal da cineteca. Il tempo di recupero poteva annotare una seconda rete da parte del Potenzaad opera di Talia che a pochi metri dal portiere del Monterosi Alia perde il tempo per mettere in rete. Seconda frazione senza nessuna sostituzione con il Monterosi alla ricerca della parità. Al 60’ Monterosi pericoloso in area lucana con i due suoi attaccanti, azione che sfuma di poco. Potenza in difficoltà con un Monterosi che ritrova il suo centrocampo e le corsie laterali. Al 66’Monterosi pareggia i conti con Rocco Costantino: il difensore lucano Gyamfi perde palla cercando il disimpegno in uscita, recupero sulla trequarti per il Monterosi, palla al centro per Costantino che in area, di spalle, si gira e trafigge Alia. Quarta rete in due partite per l’attaccante. Due minuti dopo Monterosi in vantaggio. Le lancette dell’orologio segnano il 68’ quando a centrocampo Emmausso perde palla recuperata dal Monterosiche parte in contropiede con sviluppo a sinistra, palla a Rossi che fa sponda al centro di testa, dove Parlati si coordina in rovesciata segnato la seconda rete. Potenza che non si perde d’animo e cerca di arriva al pareggio.

 

Al 88’ la conclusione potente è di Del Sole dal limite, ma Alia mette in corner con un ottimo riflesso. Al 92’, in zona recupero, il Potenza si guadagna un calcio di rigore per atterraggio in area di Schimmenti. Espulso Piroli nella circostanza. Dal dischetto Emmausso con palla parata da Alia. Poi a sorpresa è Nicolas Belloni a pareggiare i conti al 96’. Potenza che non demorde è pareggia in piena zona Cesarini. Squadra da rivedere dal punto di vista fisico, troppi gli errori in difesa e centrocampo.

POTENZA - MONTEROSI 2-2

POTENZA (4-3-3): Gasparini, Rillo (40' st Schimmenti), Gyamfi, Emmausso, Caturano (40' st Belloni), Di Grazia (19' st Del Sole), Matino, Laaribi, Logoluso (19' st Steffè), Talia (30' st Volpe), Girasole. A disp: Alastra, Legittimo, Del Pinto, Sandri, Del Sole, Armini, Riccardi, Polito, Verrengia, Celesia.All: Sebastiano Siviglia.

MONTEROSI (4-3-1-2): Alia, Cancellieri, Borri, Costantino, Carlini (31' st Tolomello), Verde (13' st Gasperi), Rossi (31' st Tartaglia), Parlati, Piroli, Lipani (25' st Santarpia), Mbende. A disp: Moretti, Basile, Burgio, Giordani, Liga, Di Francesco, D'Antonio, Cirone, Di Renzo.All: Leonardo Menichini

Arbitro: Eugenio Scarpa di Collegno (Antonio Marco Vitale di Ancona - Fabio Catani di Fermo)

RETI: 11' pt Di Grazia, - 66' st Costantino( M),68' st Parlati (M), 95’

NOTE Ammoniti: Laaribi, Gyamfi (P), Borri, Carlini, Lipani, Parlati, Alia (M). Espulso al 48' st Piroli (M). Emmausso sbaglia un calcio di rigore. Angoli 7-7. Recupero: 2' pt, 5' st.

Oreste Roberto Lanza