logo bn ultimo

 

Calabresi con l’obiettivo della promozione diretta, Lucani in cerca dei primi tre punti

Per la quinta giornata di Lega Pro arriva al Viviani il Crotone dell’ex granata Franco Lerda, una big destinata alla promozione in cadetteria. Calabresi prima in classifica con 12 punti due in più della seconda, il Catanzaro di mister Vivarini che non nasconde le sue mire verso la promozione. Al momento i goal segnati sono ben 8 appena due quelli subiti con un bomber di grande qualità come Cosimo Chiricò, in classifica marcatori, con ben tre segnature. C’è entusiasmo e voglia di continuare a fare risultato come conferma il difensore del Crotone Giuseppe Cuomo, parlando del match di sabato: “Abbiamo iniziato bene il campionato, siamo stati bravi a fare punti sia in casa che fuori casa. Bisogna pensare partita dopo partita, andare lì fare bene e cercare di ritornare con i tre punti. Sarà una gara “maschia”, bisogna andare lì sapendo che dovremo cercare di impostare il nostro gioco.

Ci interessa mantenere l’entusiasmo, fare bene e continuare così”. È un 4-3-3 ben compatto e pungente quello composto da Lerda che sa attaccare ma sa anche difendere dal centrocampo in poi. Match complicato quello con i calabresi per il Potenza di mister Sebastiano Siviglia con appena 4 pareggi raggiunti con molta difficolta e tre rigori sbagliati clamoroso quello che il Foggia che poteva dare morale alla squadra. Il gruppo resta unito e convinto di poter far risultato tra le mura amiche con i tifosi che saranno presenti per sostenere la propria squadra. Di questo ne è convinto l’attaccante siciliano Andrea Di Grazia arrivato in estate in rosso-blù: "Siamo veramente un bel gruppo ed una bella squadra con la società ed il presidente Macchia che non ci fanno mancare nulla.

 

È un vero peccato aver sbagliato tre rigori ma capita e fa parte del gioco quindi inutile prendersela, sono certo che ci sbloccheremo e faremo bene in questo campionato che sarà davvero duro ed equilibrato”. Squalificato contro il Foggia, mister Siviglia tornerà a sedersi in panchina con il gruppo tutto a disposizione. Allenamenti al piccolo trotto per la squadra con fasi alternate tra esercizi con palla e momenti per svolgere la parte tattica a metà campo. L’intenzione di Siviglia pare quella di apportare qualche modifica sulle corsie laterali e in attacco. In campo si scenderà con il solito 4-3-3 a specchio con quello dei calabresi con l’obiettivo di giocarsela fino in fondo e cercare se la fortuna sarà della partita per i lucani di portare a casa i primi tre punti della stagione. Una vittoria sarebbe di buon auspicio per affrontare la prima uscita stagionale di Coppa Italia allo stadio Giovanni Paolo II di Francavilla contro la Virtus il prossimo 4 ottobre.

Oreste Roberto Lanza