logo bn ultimo

 

L'evento è previsto in un ampio tratto di mare compreso fra la foce del fiume Cavone e la torre del faro di Scanzano Jonico

Dalla grande passione per la pesca sportiva, disciplina sempre più praticata nelle sue numerosissime declinazioni anche nelle acque di Basilicata, nasce Seppia Campionato, il primo torneo di pesca ai cefalopodi dalla barca made in Lucania. L'idea ha preso vita grazie all'impegno di Saverio De Angelis, un grande spinner, noto pro staff di marche blasonate e conosciutissimo per le sue doti alieutiche ben oltre i confini regionali. Messi insieme un nutrito gruppo di sponsor e sostenitori, De Angelis, con l'aiuto di alcuni stretti collaboratori, ha provveduto a definire le linee guida di quello che ha tutti i crismi per diventare sin da subito un evento di primissimo piano per la pesca sportiva nel sud Italia.

 

In pochi giorni, infatti, Seppia Campionato ha fatto registrare oltre cento iscrizioni per un numero di team al momento superiore a trentacinque, un autentico boom che ha reso evidenti le potenzialità, ancora in parte inesplorate, della piccola nautica dell'alto Jonio e le sue forti connessioni con la pesca sportiva. Gli equipaggi raggiungeranno il campo di gara individuato su marina di Scanzano, lungo la costa jonica lucana, per darsi battaglia in un evento all'insegna della sportività e del divertimento. Lo spot non è casuale ed è stato scelto anche per l'equidistanza fra i due porti di Basilicata, Argonauti e Marinagri, da cui salperanno la maggior parte delle barche iscritte. Altre arriveranno addirittura da fuori regione, a conferma dell'entusiasmo suscitato immediatamente dall'evento, che l'organizzazione ha arricchito sin da subito di numerosissimi premi e gadget per tutti. Vincerà l'equipaggio in grado di catturare il maggior numero di seppie, presenti in buona quantità lungo il litorale, e di altre prede insidiate con questa disciplina, come polpi e calamari.

La tecnica è quella dell'egi adeguata alla barca. Si gareggia con canne da pesca finalizzate allo scopo ed in grado di dare action alle totanare (egi, appunto) in plastica, utilizzate per attrarre i cefalopodi. A premi andranno anche altri equipaggi ben piazzati, oltre ai team in grado di pescare la seppia e il polpo più grandi. L'evento è previsto per domenica 4 dicembre dalle ore 7.00 alle ore 12.00 in un ampio tratto di mare compreso fra la foce del fiume Cavone e la torre del faro di Scanzano Jonico (in caso di condizioni meteo marine avverse l'appuntamento verrà rinviato alla domenica successiva). A seguire avrà luogo la premiazione presso Marinagri. In palio attrezzatura tecnica di qualità, come canne, mulinelli e totanare, non solo per i vincitori, ma, ad estrazione, anche per gli altri iscritti, a conferma dello spirito inclusivo dell'evento. Coinvolti numerosi sponsor di settore, che hanno risposto con particolare sensibilità al richiamo di Seppia Campionato, così come i partecipanti, accorsi in gran numero ed ancora in aumento fino alla chiusura delle iscrizioni prevista per il 25 novembre. Questi fattori hanno decretato sin da subito il successo di una competizione che si candida ad imporre rapidamente il suo prestigio nel panorama delle gare di pesca sportiva, anche grazie allo sviluppo avuto dalla disciplina negli ultimi anni, con particolare riguardo proprio al tratto di mar Jonio di Basilicata.